In cucina con Gennaro

Spaghetti al pomodoro

La storia della cucina italiana passa obbligatoriamente per gli spaghetti al pomodoro. Semplicissimi e difficilissimi allo stesso tempo. Già, difficili, perché per realizzare il piatto più amato dagli italiani ci vuole una grande materia prima e tante attenzioni.

C’è un lavoro particolare, che comincia nella cura certosina degli ingredienti.
E in questo caso ingredienti fondamentali, come dice il nome stesso, sono due: il pomodoro e gli spaghetti.

Il nostro lavoro comincia ancora prima del pomodoro, dalla pianta.
In un piatto che sia pure tradizionale ma non ha una ricetta codificata ciascuno è libero di utilizzare pasta e pomodori che più preferisce. Ma io che vivo in un luogo vocato ho scelto la varietà dei pomodorini del Vulcano, che crescono in un terreno che è praticamente cenere, perché scheletro minerale lavico, con un drenaggio favoloso, che consente con pochissima acqua una concentrazione estrema del sapore, per pomodori veramente ricchi di minerali.

 

Tipologia piatto: Primo piatto
Stagionalità: Tutto l’anno
Tipo di Piatto: Fondina da 28 cm
Tempi di preparazione: 30 minuti

 

Ingredienti per4 persone:

– 500 gr Pomodorini del vulcano
– 320 gr Spaghetti
– 40 gr Olio extravergine d’oliva
– 1 Spicchio di aglio
– Foglie di basilico q.b.
– Sale q.b

Procedimento:

In una padella, preparare un soffritto di aglio ed olio. Eliminare l’aglio una volta imbiondito.
Successivamente aggiungere i pomodorini tagliati a metà, le foglie di basilico e cuocere a fiamma viva per circa 5 minuti e aggiustare di sale. Cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata, scolarli ancora al dente e versarli in padella. Spadellare ancora per qualche minuto e servire.

Composizione del piatto:
Avvolgere gli spaghetti e disporli al centro del piatto. Completare con una fogliolina di basilico fresco e servire.